Razzismo nel calcio, dopo le offese a Koulibaly scoppia il caso Vlahovic

Durante Fiorentina – Napoli di Serie A, Koulibaly, Osimhen e Anguissa sono stati vittime di insulti razzisti. La società viola si è scusata con i giocatori, condannando il brutto episodio, e ha garantito che proibirà l’accesso allo stadio al responsabile. Nello stesso comunicato la Fiorentina ha anche citato un episodio altrettanto grave che ha coinvolto Dusan Vlahovic, nella partita giocata a Bergamo contro l’Atalanta l’11 settembre scorso. In quell’occasione l’attaccante viola era stato bersagliato durante e dopo il match dagli ultrà atalantini, che gli urlavano "zingaro". Secondo la Fiorentina, le autorità in quel caso non sono state altrettanto attente. Anche Lapo Elkann, su Twitter, si è schierato col calciatore serbo.

A cura di Francesco Cofano

Gli altri video di Sport