Venezia 78, Jamie Lee Curtis e il Leone alla carriera: "Dedicato alle vittime della violenza"

Mentre sta per partire la video intervista e col telecomando impostano l’orario sul monitor Jamie-Lee Curtis sbotta: "Ma non c’è un telecomando che mi cambi il vestito?  Non sarebbe fantastico?". Sessantadue anni, papà Tony Curtis e mamma Janet Leigh, marito barone che le ha passato il titolo nobiliare, l’attrice è di una semplicità e allegria irresistibili. Al Lido viene premiata con il Leone d’oro alla carriera, "Non ero mai stata alla Mostra del Cinema di Venezia, quando mi hanno detto che mi avrebbero dato un premio per un’intera vita di lavoro è stato sorprendente e abbastanza scioccante.  E poi ho pensato, perché no? Sono qui e sto ancora lavorando, ho iniziato a 19 anni, ne ho 62".  Lo dedica alle vittime della violenza “di ogni genere, familiare, politica, femminile”. Porta anche l’ultimo titolo della saga di Halloween, in cui entrò giovanissima nel ’78. Nella lunga filmografia titoli come Un pesce di nome Wanda, Perfect, True Lies, Cena con delitto e Una poltrona per due, che è diventato un classico natalizio nelle case italiane. Alla notizia reagisce esultando: "Quindi mi mostrano nuda in tv? Evviva. State mantenendo in vita il mio seno dei ventun anni so che vivrà ancora per molti, molti anni.  Grazie".
dalla nostra inviata Arianna Finos
video di Rocco Giurato

Gli altri video di Spettacoli