Lockdown Campania, la rabbia dell'imprenditore contro De Luca: "Io protesto restando aperto"

Stavolta, nessuno ha voglia di cantare dai balconi. L’annuncio del presidente De Luca su un imminente lockdown – che deve comunque passare per il vaglio del governo – provoca disorientamento e prime proteste. Sette mesi dopo, di fronte allo spettro inevitabile del blocco totale, ecco anche qualche messaggio diretto e sbrigativo al vertice della Regione. Così Raffaele Romano, un noto imprenditore della ristorazione nell’hinterland vesuviano, titolare di locale Osteria Raro, frequentata anche da clienti celebri: "Io non sono un poveraccio che vengo in strada a protestare, io protesto restando aperto. Io non chiudo, De Luca. E non me ne frega un .. di quello che dici tu". Il senso di un clima diverso e di un autunno cupo in cui è più difficile calare provvedimenti dall’alto se, prima, non sono stati attuati miglioramenti sul tracciamento, sui trasporti, sulla Medicina di base. Una stagione  nella quale il gravissimo tema del pericolo per la salute pubblica rischia la torsione in problema di ordine pubblico.   
 
(co.sa)

Gli altri video di Politica