Covid, Salvini contro la stretta del governo: "Non pensi a richiudere, ci si contagia di più a casa"

"Spero che al governo non ci sia nessuno che pensi di tornare a richiudere ancora locali, negozi, bar, uffici, fabbriche e scuole perché si rischia di morire". Così Matteo Salvini, a margine del Wine Week a Milano, commenta la notizia della mascherina obbligatoria all'aperto per chi fa attività motoria e quella di una possibile stretta su calcetto e orari per la distribuzione di alcol. A chi gli chiedeva si si esprimesse anche contro eventuali lockdown circostanziati, le leader della Lega ha risposto: "L'80% dei contagi avviene a casa ed è inutile andare a prendersela con chi lavora"

 

di Andrea Lattanzi

Gli altri video di Politica