Cina, entrata gratis al Monte Giallo: in coda, stipate tra le transenne, 20mila persone

I Monti Huangshan - sito Unesco dal 1990 - sono una delle attrazioni turistiche più popolari della Cina. Le autorità della provincia cinese di Anhui, dove si trova la catena montuosa, lo scorso week-end hanno disposto l'entrata gratuita al percorso escursionistico dedicato ai visitatori. Cancellato per due giorni, insomma, il biglietto da circa 25 dollari, nel tentativo di far ripartire il turismo dopo la crisi provocata dall'epidemia di nuovo coronavirus.
 
L'afflusso è stato così imponente da costringere i gestori a chiudere i battenti, poiché il sito ha superato le 20mila persone che per legge può ospitare. Ciò che colpisce, dalle immagini pubblicate sui social network, è la coda intemrinabile di persone ammassate in un piazzale attiguo all'ingresso della funivia. In molti portano la mascherina, alcuni ne sono sprovvisti ma la distanza di sicurezza è inesistente. In Cina la curva dei contagi sembra ormai inesistente e l'emergenza - soprattutto nella provincia dello Hubei gravemente colpita dal virus - appare ormai alle spalle. Ma i turisti ammassati a Huangshan preoccupano: l'epidemia non è finita e domencia scorsa, 5 aprile, la Cina ha comunicato 2382 nuovi positivi al Covid-19. I casi importati dall'estero sono saliti invece a 913.

Gli altri video di Mondo