Bielorussia, flash mob davanti all'ambasciata polacca a Roma: "Buttiamo giù i muri, l'umanità non ha confini"

"Al confine tra la Polonia e la Bielorussia si sta consumando una tragedia: filo spinato, acqua gelata contro i migranti. In otto sono morti assiderati. Tutto ciò è intollerabile. Ed ecco perché l'Europa deve tornare ad essere l'Europa, ribadendo che l'umanità non ha confini". Sono le parole del co-portavoce di Europa Verde, Angelo Bonelli, nel corso del presidio che il partito ecologista ha organizzato presso l'ambasciata polacca, a Roma, per denunciare la durissima repressione dei migranti in questi giorni operata dalla dittatura di Lukashenko. Al presidio hanno partecipato anche Francesco Boccia per il Partito Democratico, Benedetto Della Vedova per +Europa, e Nicola Fratoianni per Sinistra Italiana, che si è concluso con un gesto simbolico del buttare appunto giù i muri, per una Europa senza confini
 
di Camilla Romana Bruno

Gli altri video di Mondo