Sassari, gli insegnanti precari scendono in piazza contro il Decreto Scuola 2019

SASSARI. Gli insegnanti precari del nord Sardegna in piazza a Sassari per protestare contro il Decreto Scuola 2019 e contro il nuovo concorso straordinario che rischia di estromettere definitivamente dal lavoro 5mila docenti sardi. Oltre trecento manifestanti si sono radunati stamattina davanti alla sede dell’Ufficio scolastico provinciale, in corso Angioy, e al grido di “precariato crimine di Stato, hanno sfilato lungo le vie del centro, fino a piazza Azuni dove è in corso un’assemblea all'aperto. A guidare la protesta sono i rappresentanti del Coordinamento dei Precari della Scuola Autoconvocati e il sindacato Cobas Scuola Sardegna. «Nell'isola ci sono 5mila insegnanti precari che da anni ricoprono i posti vacanti e adesso, con il nuovo concorso, rischiano di restare a casa”, spiegano Maria Grazia del Giudice e Andrea Faedda, del Coordinamento dei Precari. «Si avrà un concorso su base regionale dal quale i sardi saranno praticamente esclusi, e poi si troveranno estromessi anche dalle abilitazioni necessarie per i futuri concorsi». (a cura di Vincenzo Garofalo - video Ivan Nuvoli)

Gli altri video di Cronaca locale