Sa Paradura, le pecore sarde donate ai pastori colpiti dal terremoto con l'inno della Brigata Sassari

CASCIA. L'abbraccio con il sindaco di Cascia Gino Emili e con i pastori colpiti dal terremoto, il coro che canta "Dimonios", inno della Brigata Sassari e di sa mezzus gioventude de Saldigna, e infine l'apertura delle porte dei camion per il trasporto animali che hanno portato dalla Sardegna le mille pecore donate dai pastori dell'isola ai colleghi delle aziende umbre devastate dal sisma dell'agosto 2016: in un clima di grande commozione nella tarda mattinata del 1° aprile la spedizione partita dalla Sardegna ha consegnato a Cascia gli ovini messi insieme con "Sa Paradura", l'antica usanza solidale del mondo agropastorale sardo. Presenti alla consegna i vertici della Coldiretti regionale con il presidente Battista Cualbu e Luca Saba (che ha postato il video su Facebook) e Gigi Sanna, pastore e leader del gruppo musicale Istentales oltre che uno dei principali promotori dell'iniziativa.

Gli altri video di Cronaca locale