Disastro ambientale a Teulada: il pm chiede l'archiviazione, gli ambientalisti protestano

Cagliari. Per tutta la mattina di oggi 16 febbraio nelle scalinate del palazzo di giustizia di Cagliari alcune associazioni antimilitariste e ambientaliste hanno tenuto un sit-in di protesta con bandiere e striscioni. All'iniziativa ha partecipato anche Sardigna Natzione. I gruppi hanno espresso il loro dissenso contro la richiesta di archiviazione presentata dal pm Emanuele Secci dell'indagine per inquinamento e disastro ambientale nell'area del poligono militare di Teulada. A fronte di una documentata compromissione di una porzione della costa di Teulada dove in cinque anni sono stati sparati 700mila colpi per l'addestramento, non risulterebbe comunque provato il reato di inquinamento a carico degli indagati, alcuni dei quali capi di stato maggiore. Nella stessa indagine in precedenza era caduta l'accusa di omicidio colposo per i morti di tumore nell'area della base militare. Secondo la Procura non era stato riscontrato il nesso tra i decessi e le esercitazioni che avvenivano nel poligono di Teulada. Per la richiesta di archiviazione sull'inquinamento la giudice Alessadra Tedde si è riservata di decidere.
(video di Mario Rosas)

Gli altri video di Cronaca locale