Coronavirus, a Sassari controlli con i droni della polizia locale: 5 denunce

SASSARI. Potenzialmente può coprire una distanza di sei chilometri, ma gli agenti della polizia locale non lo fanno allontanare mai più di 500 metri dal punto di partenza, in modo da tenerlo sempre sotto controllo. Il nuovo e potentissimo drone in dotazione al comando di via Carlo Felice in questo periodo di emergenza si sta rivelando particolarmente utile per l'attività di controllo e il contenimento in città del coronavirus. Ieri mattina gli agenti, coordinati dal comandante Gianni Serra, hanno presidiato la zona del centro, tra l'emiciclo Garibaldi e piazza d'Italia. Il drone ha sorvolato buona parte del centro ottocentesco della città, mentre gli agenti motociclisti erano pronti, accanto ai colleghi del nucleo specializzato nell'uso dei droni, a intervenire qualora l'occhio elettronico avesse ravvisato qualche situazione d'emergenza. Intanto nonostante l'appello sia chiaro e univoco, purtroppo troppe persone continuano ad andare a fare la spesa in coppia. Soltanto mercoledì, sui 131 controlli effettuati dalla polizia locale sul rispetto della normativa per il contenimento del covid-19, su cinque sanzioni ben quattro sono state elevate contro persone che accompagnavano un coniuge o una sorella a fare la spesa. (video Ivan Nuvoli)

L'ALTRO VIDEO Coronavirus, Sassari deserta: le immagini dal drone della polizia municipale

Gli altri video di Cronaca locale