#codice rosso: dopo il massacro di Mirko e sua madre catena umana a Tortolì, più attenzione alle denunce delle donne sulle violenze

Tortolì. I compagni di scuola di Mirko Farci e l'intera comunità di Tortolì manifestano per richiamare l'attenzione sulle denunce di violenza delle donne che, a volte non sufficientemente considerate, possono sfociare in tragedie come quella che ha travolto Tortolì, dove Mirko, 19 anni, è stato massacrato mentre tentava di difendere dal suo aggressore la madre, ora in ospedale in lotta tra la vita e la morte. Una catena umana dall'Istituto alberghiero dove studiava Mirko alla sua casa è stata formata da compagni di scuola, insegnanti, cittadini di Tortolì, col sindaco in testa. Tutti sul petto avevano un cartello #codice rosso
(video di Massimo Locci)

L'ARTICOLO

Gli altri video di Cronaca locale