Sassari, al Mas.Edu il Premio nazionale delle Arti figurative, digitali e scenografiche

SASSARI. Il 3 dicembre, con con la partecipazione del ministro dell’Università e della Ricerca Maria Cristina Messa, ha preso il via presso il Museo Mas.Edu, il Premio Nazionale delle Arti XV, sezione arti figurative, digitali e scenografiche. Oltre 250 le opere pervenute da tutte le Accademie italiane e da alcuni Conservatori di musica. 136 le opere selezionate dalla giuria formata dal famoso estetologo Luciano Nanni (alias Nanni Menetti, come artista), dallo storico dell’arte e già direttore del MAMbo, Museo d’Arte Moderna di Bologna, e del Mart Museo d’arte moderna e contemporanea di Trento e Rovereto Gianfranco Maraniello , e da Mara Delpero, regista e autrice dell’acclamato film “Maternal”. Il tema del viaggio, che traina questa edizione del PNA delle AFAM, permea di sé il senso di fragilità in cui siamo immersi negli ultimi due anni a causa del Covid-19. L’esigenza è di scardinare il sentimento della paura attraverso la potenza dell’espressione artistica nelle sue infinite variabili e nelle sue molteplici tecniche, tra antiche e nuove tecnologie. Giunto alla quindicesima edizione, il PNA AFAM, sezione Arti Visive, punta a rigenerare il dominio del talento nella filiera più alta della formazione artistica. Il viaggio, dunque, contiene tutta la scacchiera del destino che volge verso un inizio senza termine. La durata dell'esposizione si protrarrà fino al 15 di Gennaio 2022

Gli altri video di Accademia Sironi Cinema