Terremoto in Mugello, le immagini da Barberino

Trentasei scosse in una notte. Calcinacci e crepe negli edifici. Il municipio e alcune chiese inagibili. Gente in strada e tanta paura. Barberino è uno dei comuni che ha riportato più danni a causa dello sciame sismico che, la notte scorsa, ha fatto registrare un terremoto di magnitudo 4,5. L'epicentro della scossa a 9 chilometri di profondità, a San Piero a Sieve.
 
A Barberino la parte più antica del comune è stata delimitata in una zona rossa per consentire ai vigili del fuoco di eseguire i controlli e le verifiche di stabilità su case ed edifici. Nella palestra più grande del comune, ha spiegato il sindaco Giampiero Mongatti è stata allestito un punto di accoglienza per ospitare chiunque ne avesse bisogno. Leggi l'articolo
 
video di Laura Montanari

Gli altri video di Cronaca