Scuola, protesta davanti a Montecitorio: "Gli studenti non sono tutelati"

I presidenti dei consigli d'istituto di Roma e Lazio sono scesi in piazza davanti Montecitorio per chiedere chiarezza e maggiore attenzione per la scuola. La protesta è stata indetta nel giorno inizialmente indicato dal Governo per la ripresa della didattica in presenza, poi posticipata all'undici gennaio. "La mancata organizzazione ha impedito il rientro in classe degli studenti. Chiediamo di essere ascoltati, non abbiamo mai avuto la possibilità di confrontarci nonostante le numerose richieste - ha affermato un membro del coordinamento regionale dei presidenti dei consigli d'istituto - Non c'è chiarezza, ci hanno cambiato le regole in corso a 48 ore dalla riapertura del sette. Agli studenti si chiedono solo sacrifici, non stiamo tutelando la classe più importante della nostra società, coloro che dovranno risollevarci da questa crisi economica". Nel corso della mattinata si sono uniti alla protesta anche alcuni studenti che, in precedenza, avevano realizzato un flash mob davanti al ministero dell'Istruzione.

di Luca Pellegrini

Gli altri video di Cronaca