Pillole anti Covid dalla Cina, a Roma maxi sequestro dei Nas

I carabinieri, su mandato del Ministero della Salute, hanno sequestrato  437 confezioni di farmaci di provenienza cinese per il trattamento di varie sintomatologie influenzali, di cui 88 scatole, per un totale di 2.112 pillole, utilizzati dalla comunità cinese e non solo per la cura dei sintomi da covid-19. I farmaci, privi di autorizzazione all'immissione in commercio e delle prescritte indicazioni in lingua italiana, sono stati trovati in 5 esercizi commerciali nella zona dell’Esquilino e uno a Prato,  tra supermarket ed erboristerie gestiti da cittadini asiatici.  

Gli altri video di Cronaca