"L'amore è mamma e papà, la violenza è picchiare le donne". I bambini parlano dell'amore puro e dell'amore malato

"L'amore è mamma e papà". "Per me l'amore è quando due amici si abbracciano". "È un sentimento che si manifesta con abbracci e tante coccole". " È fiducia, condivisione, prendersi cura del prossimo". E ancora "La violenza è picchiare i bambini e il suo colore è il nero". "È un atto ignobile". " È picchiare le donne". Nella settimana in cui si celebra la Giornata internazionale per l’eliminazione della violenza contro le donne, che ricorre mercoledì 25 novembre, la cooperativa sociale “Eco” di Sofia Flaùto ha voluto interrogare i bambini sul significato dell'amore vero, e come questo possa diventare malato nel mondo degli adulti. Ne è stato realizzato un cortometraggio con le interviste a tutti i bambini che hanno raccontato la loro visione dell'amore. Si sono espressi bambini di Napoli, Caserta, Afragola, Castellammare, adolescenti dell'Itis Giordani di Caserta, ragazzi che hanno voluto dire la loro le cui voci provengono da quartieri borghesi, rioni popolari, scuole, e dal carcere. Al corto, con i loro audio, hanno partecipato anche i bambini che accompagnano le mamme detenute all'interno dell'Icam (Istituto a custodia attenuata per madri) di Lauro, sede distaccata della casa circondariale di Avellino. Si tratta di sette bimbi dai 7 ai 9 anni che vivono con le proprie mamme in uno spazio a misura di bambino con area giochi e spazi all'aperto. Lì, la cooperativa svolge attività educative a sostegno della coppia madre-figlio, per la consapevolezza genitoriale e la costruzione di una corretta relazione. Per i bimbi di Lauro "L'amore è quando voglio bene a mia mamma, a mio papà e a mio cugino". Mentre "la violenza è quando si picchiano le donne. Perché ci sono persone cattive".

Gli altri video di Cronaca