Coronavirus, il lockdown visto da Marèttimo

Marèttimo vive questo momento storico come fosse un lungo inverno. La più lontana delle Egadi conosce da sempre l’isolamento, dovuto alla sua particolare posizione geografica. Sono circa 700 infatti gli abitanti dell'isola durante l'anno e solo l'arrivo dell’estate apre le porte a migliaia di visitatori e turisti.

Quest'anno però anche qui la situazione è diversa. In questi giorni di lockdown, c’è chi comunque continua a lavorare per offrire alla piccola comunità egadina servizi essenziali. C’è poi chi approfittando del tempo a disposizione, trascorre le sue giornate in compagnia dei libri, pianificando le attività che porteranno Marèttimo, anche da un punto di vista culturale, alla sua rinascita. Per accorciare le distanze tra i tanti marettimari in giro per il mondo, l’Associazione C.S.R.T. “Marèttimo” ha creato la scorsa settimana una pagina Facebook, “Marettimo Video Channel”, dove vengono pubblicati, quotidianamente, servizi e documentari che raccontano in tutta la sua bellezza l’Isola Sacra.

di Giovanna Sfragasso

Gli altri video di Cronaca