Coronavirus, da centro anziani a centro vaccini: così è nato l'"hub di prossimità"

Il centro anziani "Amici del sorriso", a causa delle misure per contenere la diffusione del Sars-cov-2, è rimasto chiuso per quasi un anno. Ma quando il l'Asl Roma 3 ha iniziato a cercare luoghi e spazi per allestire centri vaccinali, quelle stanze momentaneamente inutilizzate hanno acquistato nuova vita. In meno di un mese in via Gerolamo Cardano 145 è stato allestito un piccolo ma efficace hub vaccinale che servirà a somministrare le dosi del vaccino Pfizer agli abitanti del quartiere Marconi. "Volevamo evitare che le persone di questo territorio dovessero andare a vaccinarsi a Ostia o a Fiumicino. Soprattutto le persone anziane devono poter raggiungere un luogo vicino alla propria abitazione", spiega la direttrice dell'Asl Roma 3 Marta Branca. Nell'hub per il momento sarà utilizzato il vaccino di Pfizer-Biontech, si parte con 200 dosi al giorno ma con la possibilità, fiale permettendo, di arrivare a 400 somministrazioni quotidiane. "Siamo stati ben lieti di mettere a disposizione il nostro centro per accelerare i tempi delle vaccinazioni e tornare a sorridere, come dice il nome della nostra associazione", racconta il presidente del centro Adolfo Ferranti.

Video di Francesco Giovannetti

Gli altri video di Cronaca